INFO Alessandra Guzzo

Mi chiamo Alessandra Guzzo, ho 47 anni e sono stata accolta in questo centro qualificato e ricco di opportunità con gioia ed entusiasmo, per svolgere e sviluppare la mia attività di pranopratica.
Prana è un termine sanscrito, indica una sorta di energia primordiale, il soffio vitale, il respiro cosmico che pervade tutto l’universo, macrocosmo e microcosmo, e che lo condiziona in ogni suo aspetto, l’energia che permea ogni cosa, ciò che determina il movimento, il divenire, il creare, il distruggere. È la forma di energia insita in ogni cellula che permette all’uomo di vivere e restare in salute e che viene utilizzata dal pranoterapeuta come strumento per il benessere della persona. In Occidente il termine prana viene definito anche “bio-energia”, intesa come energia biologica che viene emessa dal sistema vivente.
Di me…
Dopo aver svolto altri tipi di impieghi in contesti lavorativi piuttosto diversi tra loro,  linguistico/educativo, produttivo industriale e (attualmente) agricolo, tutte con piena realizzazione e non prive di soddisfazioni,  ho sentito la necessità di una maggiore introspezione e consapevolezza di me stessa, in particolare di alcune caratteristiche intuitive personali, comuni e manifeste sempre in ogni ambito della mia vita. 
Nel 2014 mi sono quindi orientata verso la pranopratica,  conseguendo il Diploma presso la A.MI. University di Milano, con la conseguente iscrizione all’albo degli operatori del settore DBN, per l’esercizio regolare della professione. Dopodiché ho proseguito il cammino scendendo in campo e praticando il più possibile ed entro i limiti della mia conoscenza. 
Da sempre ritengo che l’esperienza diretta sia il modo più incisivo e appassionante di apprendere e migliorare il proprio sapere, che tuttavia non manco di rinfrescare anche con periodici corsi di aggiornamento quali quello di Sofrologia e Pranopratica Plantare (A.MI University) e Translational Music (Emiliano Toso), o seminari e conferenze  (Igor Sibaldi, Dr.Angelo Bona, prof. Corrado Malanga e altri illustri professionisti).
Il mio trattamento individuale, non invasivo, rispettoso e discreto,  unisce i benefici di tutte le esperienze che ho collezionato e continuo a collezionare, utilizzando più tipi di frequenze contemporaneamente a seconda dell’esigenza: così musica, voce, suoni della natura, respirazione, colori, visualizzazione, aromi, rilassamento profondo, bioenergia e quant’altro, si fondono in una miscela che favorisce il ritorno all’equilibrio e ripristina l’armonia dell’essere, un viaggio emozionante nel proprio universo interiore.
La Meditazione Bioenergetica collettiva, il rilassamento profondo che attraverso il respiro esalta l’armonia dell’essere.
Ogni essere vivente che giunge in questo mondo, non lo fa per propria diretta volontà, ma grazie a quell’impulso alla creazione conosciuto come Energia Vitale.
All’origine della nostra vita non siamo noi gli artefici dell’opera: seppur già presenti, ci facciamo da parte per lasciar fluire il nucleo del mistero, la strana forza che genera la vita e la sostiene con il proprio soffio.
La meditazione bioenergetica o pranica, utilizzando strumenti semplici quali il respiro, la visualizzazione e l’ascolto, ci permette di ritornare a quello stato iniziale in cui tutti gli schemi, i condizionamenti, le resistenze, il chiasso mentale e quant’altro, lasciano il passo all’energia vitale, che rigenera, informa, rasserena, ripristina l’omeostasi dell’essere.
La percezione della propria energia vitale, del prana, è un’esperienza unica, intima e personale, a cui non si può e non si deve più rinunciare e che una volta resa stabile, facilita l’incedere della vita valorizzandone ogni istante.

Se ti ho incuriosito un pochino e desideri ulteriori informazioni o, meglio ancora, provare un trattamento unico, personale e piacevole, puoi contattarmi ai riferimenti qui di seguito riportati.